.ITA | ENG | ESP | DEU | FRA  

Gianluca Magi
Home Bio Biblio Incognita gioco dell'eroe Video News Etc

Il dito e la luna

Leggi una pagina
Commenti dei lettori
Acquista online su Edizioni Il Punto d'Incontro


Visita la traduzione tedesca di questo libro
(Random House Kailash Verlag)

 

 

 

 

 

Il dito e la luna
____________________________________________________________

Insegnamento dei mistici dell'Islam
Vicenza 2002 (2009, 7a ristampa)
Edizioni Il Punto d'Incontro
pp. 160

____________________________________________________________

«Si legge d'un fiato e ti mette addosso una gran serenità»
- SAMUELE BERSANI

Le storie del libro sono state tutte "saccheggiate" dall'immenso tesoro dell'Oriente sufi e riconvertite in "moneta corrente" al distratto e frenetico Occidente. Queste storie, veri gioielli rubati, vengono riadattate per la comprensione dell'uomo occidentale contemporaneo. In ciò viene seguita una tipica strategia sufi: riformulare la forma esteriore dell'insegnamento e adattarla alla cultura, al tempo e al luogo nel quale si trova ad operare. È necessario, infatti, ritradurre in parole comprensibili all'uomo contemporaneo le parabole dei mistici dell'Islam. I tempi cambiano e i modi di un'epoca e di un luogo non funzionano in un altro tempo e in un luogo differente.

Nell'insegnamento sufi il percorso narrativo e quello spirituale sono molto vicini. Leggendo queste storie si coglie come la loro intenzione sia di risvegliare nel lettore un'autentica visione del mondo che ruota attorno all'idea per cui la realtà viene vista com'è e non come si vorrebbe che fosse. Attraverso una sorta di esperienza hanno il compito di liberare certe emozioni per illuminare certi nostri limiti e certe nostre possibilità.

In ogni storia sufi si condensano possibilità multilivello d'interpretazione. Spetterà al grado di comprensione del lettore dipanare questa matassa. Come sorseggiando un buon tè goduto in uno stato d'animo rilassato, ci s'inebrierà a poco a poco di questi brevi racconti che esaminano, in un modo speciale, la condizione umana, addormentata, inconsapevole e soggettiva.

I sufi chiamano ishara la storia che ha la funzione di indicare un insegnamento particolare e prolungato. Così come ishara è l'indicazione fatta col dito per mostrare qualcosa. Questo è il senso delle storie qui contenute: mostrare. In Oriente si dice: «Se qualcuno vi indica la luna, guardate la luna e non il dito puntato a indicarla». Questo detto vale anche per queste storie: non si può comprendere la luna analizzando il dito. Ma seguendo la direzione del dito si potrà giungere a vedere la luna. Il dito non è la luna. Tuttavia può indicare la via.

   

____________________________________________________________

Recensioni

… In questo nuovo testo, il professor Magi, ci svela un mondo in cui anche il più comune evento è metafora di verità eterne, in cui le parole nascondono segreti, i silenzi incitano all'azione e i gesti rivelano concetti altrimenti incomprensibili. Dove l'umorismo, la prontezza di spirito e l'audacia nella risposta sono segni di profonda saggezza che lasciano spiazzato l'interlocutore ma che hanno un grande impatto sulla coscienza di chi li legge. Si tratta di un modo di tramandare insegnamenti lontano anni luce dalla seriosità e verbosità cui siamo abituati, caratterizzato da una grande semplicità, leggerezza, dolcezza. …

Recensione da: Auraweb/Bliss

____________________________________________________________

… Come sorseggiando un buon tè goduto in uno stato d'animo rilassato, ci s'inebrierà a poco a poco di questi brevi racconti che esaminano, in un modo speciale, la condizione umana, addormentata, inconsapevole e soggettiva.  Il lettore è invitato a non sforzarsi di afferrarne il senso, poiché saranno le storie stesse ad afferrare il suo cuore. La conoscenza che offriranno non sarà cercata ma ricevuta. In questo modo la vita di ciascuno diverrà un cammino. …

Recensione da: Battiato Virtual

____________________________________________________________

… Attraverso una breve parabola, i Sufi sono capaci di trasmettere la conoscenza più velocemente e potentemente di una spiegazione discorsiva, logica o filosofica. Le storie sufi sono ideate per avere un preciso effetto: dirigere sottilmente un messaggio impossibile da esprimere in modo diretto alla mente condizionata dell'allievo. Ogni storia è una chiave in grado di aprire una porta, descrive un modo di vedere la realtà ed è un suggerimento sul modo di affrontare i problemi della vita quotidiana. ….

Recensione da: La Piazza

 

Mail to Gianluca Magi